La differenza tra la Genova di Villaggio e quella di Grillo

Il brivido di votare per quelli del contado

La differenza tra la Genova di Villaggio e quella di Grillo

Paolo Villaggio (foto LaPresse)

Savignone è un paesetto ligure verso la pianura padana al di là dello Scrivia, il fiumiciattolo. Ci andavano in vacanza alcune famiglie genovesi particolarmente avare dato il clima, rigido d’inverno, che restava in proporzione d’estate. Chi non andava a Camogli o a Portofino, a Savignone risparmiava sui ventilatori. Salvo i funghi a settembre, e non molti, a Savignone non c’è mai stato veramente un cazzo. Uno stabilimento, molto tempo fa, si chiamò “La Filanda”. Chiuse. Il castellazzo diroccato, nessuno ha avuto interesse a rimetterlo a posto. Gli ultimi proprietari, che si chiamavano Crosa di Vergagni, erano così sfigati da diventare miei compagni di scuola. Beppe Grillo, una vita di musse, si proclama di Genova ma è nato a Savignone. Paolo Villaggio, uno di quei figli di bagascia cui piaceva sperimentare il brivido di votare per quelli del contado, era di Genova Genova.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • pia.banchelli

    04 Luglio 2017 - 16:04

    La differenza è data da dove si nasce. Per i genovesi doc. Pia Banchelli

    Report

    Rispondi

Servizi