Editoriali al Corriere

Un grande giornale ha grandi editorialisti. E numerosi. E prestigiosi. E, ovviamente, ciascuno con le proprie idee. Solo una cosa non si capisce però

Editoriali al Corriere

Foto LaPresse

Il Corriere della Sera è un grande giornale. E un grande giornale ha grandi editorialisti. E numerosi. E prestigiosi. E, ovviamente, ciascuno con le proprie idee. I nomi del Corriere sono noti: Ernesto Galli della Loggia, Paolo Mieli, Antonio Polito, Pigi Battista, Aldo Cazzullo, Francesco Giavazzi, Massimo Gramellini più tanti altri, senza dire di Claudio Magris, e tutti eccellenti. Benissimo. Solo una cosa non si capisce: perché, quando scrive l’editoriale Angelo Panebianco, il grifagno direttore del personale, mosso da palmari motivi, non ne approfitti per ridurre di un quarto i compensi dei suoi colleghi. Salvo poi, se proprio intende apparire salomonico, di tre quarti a Massimo Franco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Nambikwara

    Nambikwara

    10 Giugno 2017 - 16:04

    Complimenti !

    Report

    Rispondi

  • pia.banchelli

    10 Giugno 2017 - 15:03

    IL Corriere aveva grandi editorialisti Oggi direi il contrario. Gramellini ed altri vivacchiano scrivendo banalità. Panebianco vale tutto il Corriere. Che io, da tempo, acquisto solo dopo essermi accertata che vi è un suo articolo.Pia Banchelli

    Report

    Rispondi

Servizi