Saviano potrebbe andare in Svizzera

È a due passi e di storie da raccontare ce ne sono tante

Saviano potrebbe andare in Svizzera

Roberto Saviano (foto LaPresse)

E’ la sentina di mille porcherie, la Svizzera. In Svizzera nasconde i suoi quattrini al Qaida, in Svizzera vengono depositati i capitali in fuga, la Svizzera accoglie montagne di dollari dei nipotini di Lucky Luciano, e ci aveva nascosto il malloppo perfino Arafat, dalla Svizzera passano i denari di qualsiasi farabutto, perverso finanziere, terrorista, grassatore, trafficante di droga, camorrista ed evasore dell’intero pianeta. Tra l’altro è qui a due passi, la Svizzera. Tra un’intervista e l’altra alle modelle curvy, cos’aspetta Saviano a scrivere “Gruvierra”?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • pia.banchelli

    03 Aprile 2017 - 16:04

    Titolo perfetto. Saviano, quando ritiene di scrivere, in effetti fa solo buchi. Nell'acqua.Pia Banchelli

    Report

    Rispondi

Servizi