Il gran salto dei trentini sulla maternità surrogata a due uomini

Sarà l’eredità degli Asburgo, l’aria leggera della Val di Non o il coro della Paganella

Il gran salto dei trentini sulla maternità surrogata a due uomini

Foto via Flickr di apdk

Sia detto con giornalistica equidistanza. Sarà l’eredità degli Asburgo, l’aria leggera della Val di Non o il coro della Paganella, sarà per via dell’autonomia regionale, della debolezza della politica, quindi della magistratura soggetta alla legge implacabile dei vasi comunicanti, che se tu scendi salgo io; o sarà invece che Trento è un giovane ateneo, oppure che c’hanno ancora sul culo Flaminio Piccoli, fatto sta, e sia detto con giornalistica equidistanza, che da mater certa a patres certi hanno spiccato un salto, ’sti montanari, come manco Milano-metropoli dalle ortensie ai banani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi