Se la Befana avesse un naso meno prominente

Se si sentisse una via di mezzo tra Giulio Cesare e Napoleone, ma fosse maschietto...

Se la Befana avesse un naso meno prominente

(foto LaPresse)

Se la Befana mettesse soltanto carbone, e niente dolcetti, nelle calze di ognuno. Se restasse scorbutica, come in effetti viene rappresentata, ma portasse un naso un po’ meno prominente. Se si trasferisse con l’auto invece che con la scopa, avesse le scarpe belle nuove quando viene di notte, si sentisse una via di mezzo tra Giulio Cesare e Napoleone, ma fosse maschietto, e venisse regolarmente trombato dalla città dov’è nato, e fosse nato a Venezia, sarebbe Brunetta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • fabriziocelliforli

    07 Gennaio 2017 - 19:07

    E io, folle ingenuo, che mi chiedevo in maniera compulsivamente ossessiva: ma com'è successo? E ingenuamente mi rispondevo: forse sarà stato il Natale; a Natale siamo tutti un po' più buoni.. e invece, puntuale come un orologio, è arrivato il riferimento tanto atteso..che poi era facile: l'Epifania tutte le Feste si porta via..

    Report

    Rispondi

  • giusevim

    07 Gennaio 2017 - 09:09

    Se mia nonna avesse le ruote sarebbe una bicicletta

    Report

    Rispondi

Servizi