Governo fotocopia

Quello di prima se n’è dovuto andare perché ha perso il referendum. Il nuovo è fatto dagli stessi che hanno perso il referendum

Paolo Gentiloni

Paolo Gentiloni (foto LaPresse)

L’unico governo possibile è preciso identico a quello di prima. Quello di prima se n’è dovuto andare perché ha perso il referendum. Il nuovo è fatto dagli stessi che hanno perso il referendum, i quali non volevano farlo e chiedevano le elezioni subito. Ma ci sono gli oneri della maggioranza parlamentare, è stato ricordato. Giusto. Poi. I più forti della minoranza parlamentare, che hanno vinto il referendum, non volevano nessun nuovo governo e pretendevano elezioni al più presto. Come la maggioranza. Però il vostro peso è elettorale, mica parlamentare, sono stati contati. Giusto. Da qui: governo sì, niente elezioni, maggioranza fottuta, minoranza pure, e popolaccio anche lui. Buono, eh. Ma una riformetta della Costituzione?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Andrea

    13 Dicembre 2016 - 09:09

    E sì non ci rimangono che le riformette perché i biglietti per i carri dei vincitori sono già sold out. I giornalisti di Corriere, Repubblica e Stampa e quanti altri - l'elenco sarebbe troppo lungo, - raccontano sì di stare un po' stretti ma che no, loro l'avevano detto, che soltanto con la maggioranza degli italiani, durante il prossimo freddo inverno, si potrà stare al caldo.

    Report

    Rispondi

Servizi