Cosa ha fatto Raggi a Roma in cento giorni?

E’ mancato un niente che Napoleone, in cento giorni, si riprendesse l’Europa. In cento giorni, dopo aver fatto fuori Neymar ai mondiali, Zuniga rimise a posto il ginocchio assassino e tornò nel suo stadio di Napoli.
Cosa ha fatto Raggi a Roma in cento giorni?

Virginia Raggi (foto LaPresse)

E’ mancato un niente che Napoleone, in cento giorni, si riprendesse l’Europa. In cento giorni, dopo aver fatto fuori Neymar ai mondiali, Zuniga rimise a posto il ginocchio assassino e tornò nel suo stadio di Napoli. “Per cento giorni, per cento anni, non finirò di amarti mai”, fu l’impegno mantenuto di Caterina Caselli. Il capocollo calabrese di Drapia (salatura a secco per giorni quattro, aceto, legatura e grani di pepe) in cento giorni di stagionatura è già bello che pronto. Diciassette erano gli obiettivi previsti. Bon: in cento giorni, la giunta di Termini Imerese guidata dal sindaco Salvatore Burrafato ne ha guidati in porto undici e altri quattro stanno in fase di attuazione, due soltanto i mancati. Din-don: scadono domani i primi cento giorni della Raggi a Roma. E niente. Non vorremmo che Pigi Battista si sentisse per questo autorizzato a scatenarsi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi