Mi sa che non avete capito, ve lo rispiego

Mi sa che non avete capito, ve lo rispiego

Don Vito Corleone nel film di Martin Scorsese "Il Padrino"

Adesso ve lo ripeto per bene perché mi sa che non abbiate capito. Se vedete una macchina blindata, con tanto di magistrato dentro, esplodere per una carica di dinamite; o venite a sapere che un bambino è stato sciolto nell’acido; o che i due tipi senza vita sono stati scoperti incaprettati; o che un terzo è finito nella colata di cemento di un pilone; ma, anche, se venite a conoscenza di quel tal cristiano cui hanno fatto trovare una testa di capretto davanti alla porta di casa, o che hanno ucciso a luparate il parente di Tizio, o che il Caio stecchito teneva curiosamente un sasso in bocca, d’ora in poi così dovrete dire: è una lotta per il potere economico, cazzo c’entra la mafia?

 

Ps. Cazzo a parte, lo spiegò a suo tempo il principe palermitano della chiesa, Ernesto Ruffini, non gesuita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi