Che bello sarebbe un mondo globalizzato

Che bello potrebbe essere, un mondo globalizzato davvero. Dove si possa votare per il presidente degli Stati Uniti anche stando in provincia, dove si possa scegliere un sindaco svizzero per amministrare Napoli.
Che bello sarebbe un mondo globalizzato

(foto LaPresse)

Che bello potrebbe essere, un mondo globalizzato davvero. Dove si possa votare per il presidente degli Stati Uniti anche stando in provincia, dove si possa scegliere un sindaco svizzero per amministrare Napoli, o un Mandela per guidare Baton Rouge, oppure dove il golpe se lo sventano là, ma i tremila magistrati ce li arrestano qua.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi