I nuovi ragazzi 5 stelle

E incominciare finalmente a riflettere. E leggere Pigi Battista sul Corriere. E scoprire i ragazzi a 5 stelle. E vederli come nuovi. E basta scie chimiche, e basta vaffa, basta guastatori, insulti, striscioni, cartelli o invettive.
I nuovi ragazzi 5 stelle

I candidati sindaco del M5S (foto LaPresse)

E incominciare finalmente a riflettere. E leggere Pigi Battista sul Corriere. E scoprire i ragazzi a 5 stelle. E vederli come nuovi. E basta scie chimiche, e basta vaffa, basta guastatori, insulti, striscioni, cartelli o invettive. E il Di Maio borghese in Mini Minor. E giovani, e donne, e laureate dai congiuntivi a posto che affrontano senza rancore i problemi di Torino. E la rivoluzione francamente inattesa del lessico, dei comportamenti, e i volti freschi, e la nuova antropologia. E quel bel libro che tra più di cent’anni scriverà un pronipote affettuoso: “Mio nonnino era grillino”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi