Avanti al bavaglio alla stampa, ma ricordate il Corriere

Il bavaglio alla libera stampa, vorebbero mettere, evirare l’intercettatore, puntare l’occhio della legge sull’indipendenza di una nobile professione quale il giornalismo, soffocando nella culla il diritto popolare alla rituale e sacrosanta rimostranza.
Avanti al bavaglio alla stampa, ma ricordate il Corriere
Il bavaglio alla libera stampa, vorebbero mettere, evirare l’intercettatore, puntare l’occhio della legge sull’indipendenza di una nobile professione quale il giornalismo, soffocando nella culla il diritto popolare alla rituale e sacrosanta rimostranza. E poi, quel che è peggio, intenderebbero compiere questo scempio dei diritti come se il magistrato collettivo non avesse più volte avvisato, dall’alto di una saggezza civile forgiata nell’esperienza, che non esistono innocenti, solo colpevoli in coda per l’imbarco. Facciano, allora, che facciano pure, se proprio non tengono vergogna. Ricordino, però, che il Corriere della Sera esce tutt’ora e al suo nobile ruolo non rinuncia: avete notizie? Fatele circolare. Per comodità, indirizzare le lettere anonime a Sarzanini Fiorenza, redazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi