La visione di Casaleggio

E’ Antonio Di Pietro che parla e che, di Casaleggio, al Fatto dice: “Io e Beppe potevamo andare avanti per ore, con discorsi torrenziali. Lui restava lì in silenzio, non diceva una parola. Poi con due mezze frasi ti inchiodava".
La visione di Casaleggio
E’ Antonio Di Pietro che parla e che, di Casaleggio, al Fatto dice: “Io e Beppe potevamo andare avanti per ore, con discorsi torrenziali. Lui restava lì in silenzio, non diceva una parola. Poi con due mezze frasi ti inchiodava, ti lasciava di stucco. In questo era molto simile a Piercamillo Davigo”. Oh, ecco spiegata la misteriosa “visione” unanimemente attribuita al leader dei 5 stelle testé scomparso. Ma forse è improprio chiamarla “visione”, era la vista su San Vittore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi