Ammissioni e precisazioni sulla Version di ieri

I lettori che hanno scritto per protestare che la Version di ieri era banale, hanno ragione, era banale. I lettori che hanno scritto per protestare che era volgare, hanno ancora più ragione, la era.
I lettori che hanno scritto per protestare che la Version di ieri era banale, hanno ragione, era banale. I lettori che hanno scritto per protestare che era volgare, hanno ancora più ragione, la era: accostare il Salvini che si dedicava al parapendio nel giorno di Pasquetta, al Salvini cui abbiamo augurato la circoncisione il giorno dopo, in Israele, regalava un’immagine senza dubbio stupida, e cosa ancor più grave, plebea, sguaiata, grossolana, facilonemente sciatta. Nonché irrispettosa, forse, di un rito tenuto per sacro. Al terzo tipo di lettori, che si è lagnato del fatto che circoncidendo Salvini eravamo stati non solo dozzinali, anche generici, dobbiamo chiedere invece di crederci sulla parola: l’idea di un intervento in anestesia non ci ha nemmeno sfiorato.       

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi