Cosa c'entra Baloteli con Michela Serra

Tanto Balotelli è incomprensibile come calciatore, quanto Michele Serra formidabile come intellettuale.
Tanto Balotelli è incomprensibile come calciatore, quanto Michele Serra formidabile come intellettuale. Ieri ha capito e scritto all’impronta, prima che il concetto potesse volatilizzarsi, che “tra classe politica e società civile non c’è per niente la distanza che si dice”. O, a voler essere pignoli, la distanza che Serra non si stanca da trent’anni di raccontarci che esista. Ad accendergli la lampadina è stata un’originale pensata di Storace: “Se non ci restituiscono i marò, dobbiamo far chiudere immediatamente i ristoranti indiani di Roma”. E come il popolo storaciano ha applaudito, Serra ha riflettuto. Ora, sull’abbrivio, è determinatissimo a capire, insieme ad altre cose importanti, tra le quali principalmente il sentire autentico di Giacomo Leopardi, se il tonno Nostromo nasca già in scatola o ce lo mettano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi