I calzini di Obama in moschea

Barack Obama è entrato all’Islamic Society di Baltimora per la sua prima e storica visita a una moschea americana, rimanendo ovviamente coi calzini. Ha avuto parole di conforto e di ringraziamento per la comunità musulmana degli Stati Uniti. E non c’era proprio nulla di strano, in un gesto simile.

Barack Obama è entrato all’Islamic Society di Baltimora per la sua prima e storica visita a una moschea americana, rimanendo ovviamente coi calzini. Ha avuto parole di conforto e di ringraziamento per la comunità musulmana degli Stati Uniti. E non c’era proprio nulla di strano, in un gesto simile. Si potrà discutere del merito di ciò che ha detto, ma ci stava. Suonano invece stravaganti i criteri di vestizione di un Presidente evidentemente convinto che, per potersi togliere le scarpe a Baltimora verso la fine del mandato, dovesse per forza calarsi le braghe al Cairo quand’era all’inizio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi