Fede e fratelli maggiori

Cari fratelli maggiori, shalom, siamo uniti dallo stesso Dio nel segno della comprensione reciproca, della mutua fiducia e dell’amicizia, il nostro legame è inscindibile, noi cristiani non possiamo non fare riferimento alle radici ebraiche...
Cari fratelli maggiori, shalom, siamo uniti dallo stesso Dio nel segno della comprensione reciproca, della mutua fiducia e dell’amicizia, il nostro legame è inscindibile, noi cristiani non possiamo non fare riferimento alle radici ebraiche, va messo al bando l’antisemitismo, che terribile lezione l’Olocausto, la violenza è incompatibile con la fede e adesso, scusatemi, ma devo andare a cena dall’altro fratello, Abu Mazen, che sta scannando a coltellate il vitello grasso, credo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi