Soprese che accadono a Orbetello

Sentirne parlare è una cosa, vederla, un’altra. Lo spettacolo che offre la laguna di Orbetello sa sconvolgere davvero.
Sentirne parlare è una cosa, vederla, un’altra. Lo spettacolo che offre la laguna di Orbetello sa sconvolgere davvero. Il caldo è sempre opprimente, il cielo quello mezzo nero della tempesta immanente, i pesci galleggiano tuttora a migliaia sull’acqua scura, ferma. Ad ogni secondo ne salgono in superficie altri dieci, altri cento, che con difficoltà si fanno spazio nel tappeto fitto di quelli morti prima. E li distingui proprio: l’orata, il cefalo, la sogliola, il branzino. Pesci lessi, letteralmente.  D’improvviso ne è venuto a galla uno, colorato, che non ho capito, e dico la verità, se fosse Brunetta o il presidente della Svimez.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi