Contrada assolto, la giustizia italiana condannata

Contrada assolto, e la giustizia italiana condannata da un giudice a Strasburgo, hanno avuto l’onore della cronaca per 24 ore. E sotto sforzo. Già ieri, niente.
Contrada assolto, e la giustizia italiana condannata da un giudice a Strasburgo, hanno avuto l’onore della cronaca per 24 ore. E sotto sforzo. Già ieri, niente. Contrada colpevole aveva occupato le prime pagine dei giornali per anni. Nessuna tra le grandi firme giudiziarie ha scritto ora una riga. Ritengo che D’Avanzo, scatenato come fu contro Contrada, l’avrebbe scritta. Per ribadire, per rivedere, ma l’avrebbe scritta. Ovviamente l’opinione è arbitraria. I Bianconi, i Bonini, i Ferrarella, le Milella,  le Sarzanini e i Colonnello, invece non l’hanno fatto. Questa non è un’opinione. I Serra, i Lerner, i Gramellini, i Severgnini, i Fabio Fazio e le Littizzetto, nemmeno. Neppure questa è un’opinione. Secondo me hanno fatto bene. Contrada è mezzo morto, conta meno di un cazzo, e dei cronisti importanti, delle star applaudite, o degli intellettuali decenti, non si spendono per questioni minori. Viva la fica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi